Sandra Condorelli

Sandra Condorelli

Sandra Condorelli è attualmente iscritta al corso di dottorato in Scienze per il patrimonio e la produzione culturale (XXXIII ciclo) presso l'Università di Catania, dove si è laureata in Storia dell'arte e beni culturali nel 2017.

Ha collaborato al progetto FIR 2014 dal titolo La storia delle collezioni per l’educazione al patrimonio. Arte antica, medievale e moderna al museo civico di Castello Ursino.

È stata parte del coordinamento organizzativo della mostra, a cura della prof.ssa Barbara Mancuso, L’istinto della formica. Arte moderna delle collezioni benedettine dai depositi del castello, Catania, Museo civico di Castello Ursino, 31 marzo-10 ottobre 2017.

Si è occupata, inoltre, delle trascrizioni delle fonti in Scrivere di marmi. La scultura del Rinascimento nelle fonti siciliane (Mancuso 2017). Da ottobre 2017 collabora con il progetto PROMETEO, linea 3 “SusEDSusinno Edizione Digitale”, per la digitalizzazione del manoscritto de Le Vite de’ pittori messinesi di Francesco Susinno.

Le sue ricerche vertono sul collezionismo dell’Ottocento attraverso lo studio delle fonti siciliane per la storia dell’arte.